Ogni tanto capita

Ciao.

Se leggi questa mail significa che ci conosciamo o che negli ultimi anni ci siamo contattati con la posta elettronica.

Non l’ho mai fatto prima ma oggi credo sia arrivato il momento di far sapere a più persone possibili quello che ho realizzato in questi giorni: quindi scrivo anche a te.

Il 2019 è stato per me un anno molto difficile: la salute e altri dettagli… insomma ne ho passate delle “belle”.
Il 2020 è inutile che te lo racconto: ha dato problemi a tutto il mondo per i motivi che conosci anche tu. Quello che però ho realizzato, proprio in quest’anno che vogliamo dimenticare in fretta, vorrei raccontartelo.

Nel luglio appena passato ho dato vita ad Apiantide (si legge con l’accento come Atlantide).
Di che si tratta?
Prima di tutto di un sogno, realizzato grazie all’aiuto di alcune valide persone che mi hanno appoggiato fin dai primi mesi nella mia idea: realizzare qualcosa di vero per aiutare le api e gli impollinatori che , come sai, stanno andando incontro all’estinzione.
Abbiamo quindi fondato un’associazione no profit che da subito si è attivata per diffondere cultura e gesti più concreti per affrontare un problema che tocca tutti: te compreso.
Abbiamo già dato il via alla realizzazione di un “campo laboratorio” in cui coltiviamo, tra le molte essenze utili alle api, anche l’albero del miele: una vera manna per migliaia di insetti impollinatori.
Ma non siamo apicoltori. Pur frequentando, a breve, corsi di apicoltura, preferiamo definirci apicultori: cultori del rispetto dell’ambiente che in ogni modo sta dimostrando di essere arrivato al punto di non ritorno.
Possono sembrare parole esagerate ma piuttosto che aggiungerci alla vasta schiera di persone che allevano le api per trarne profitto, abbiamo deciso di schierarci dalla parte degli insetti, ripopolando il nostro ambiente con questi esseri di cui non puoi (possiamo) fare a meno.
So che non sarà un intento facile da realizzare ma stare a guardare lo è ancora meno, quindi sono passato all’azione.
Le modalità con cui si sviluppa questo intento sono molte e non mi dilungherò a raccontartele ma conto sul fatto che tu ci metta del tuo, anche solo informandoti e visitando il sito www.apiantide.it
Lo abbiamo realizzato proprio con lo scopo di “contagiare” sempre più persone alla voglia di attivarsi.

Potrei parlarti di apicoltura urbana, pascoli per api, orti casalinghi ma preferisco che sia tu a decidere cosa fare: se continuare con la semplice “preoccupazione” o passare oggi all’azione.

Se questa mail ti ha  in qualche modo infastidito potrai cliccare il link più sotto per eliminarti per sempre dalla lista delle persone che posso contattare ma se invece vuoi fare qualcosa che aiuti te, il mondo e anche l’associazione Apiantide, vieni a visitare il nostro sito e scopri maggiori dettagli su quello che abbiamo scelto di fare.

Ti saluto, contento di aver fatto qualcosa che prima non avevo mai osato: dire a tutti quello che sto facendo, sapendo che il fine non riguarda me ma il mondo che abito.
L’intento è quello di creare qualcosa che viva oltre la mia esistenza e per farlo ho bisogno di comunicarlo al più vasto numero di persone pensanti che riesco a contattare.

Smettiamo con la preoccupazione e passiamo all'azione diventando Cittadini di Apiantide.

Con rispetto.

Giulio Puccini 

Per sostenere Apiantide:  www.apiantide.it/donare
Il recapito telefonico e whatsapp è 351 7108106
La pagina social è www.fb.com/apiantide