Rete8: l'italiana nel Mondo

Rete 8 newtworkSe con Radio Delta International ho avuto modo di conoscere la prima radio realizzata con strumenti e modalità professionali, con Rete 8 Network ho fatto un nuovo passo: la radio si sente anche dall'altra parte del mondo, via satellite.
Oggi, nel 2018, fa sorridere ma alla fine degli anni '90 faceva invece moooolto figo. Internet, come lo conosciamo oggi, semplicemente non c'era: niente streaming, niente social, quasi niente di niente di quel mondo che oggi invece abbiamo in tasca col telefonino. Era la fine degli anni 90.
Rete 8 era avanti in tutto: segnale di chiarezza imbarazzante, stereofonia perfetta, equalizzazione orban dinamica. Mi piaceva un sacco, e poi ero arrivato nella radio più ascoltata nella mia città e a 25 anni me la giocavo coi migliori speaker di Varese e non solo: il segnale copriva tutto il Canton Ticino, il comasco e il nord milanese e grazie alla syndication creata con emittenti sparse in tutta italia venivamo ripetuti in molte regioni; infine, grazie alla diffusione satellitare, avevamo ascoltatori pressochè ovunque nel mondo che, ripeto, per quegli anni non era da tutti :)
Ho avuto dei mentori molto rigidi che hanno imposto "paletti" molto importanti per la mia professione: avere a che fare con persone preparate offre un sacco di vantaggi. Oggi mi rimangono dei bei ricordi e devo un sacco ringraziare personaggi veri come Frappy, Mauro Moscogiuri e Gianni Bosio.
Di quel bel periodo in radio ricordo anche la nascente passione per le radio in-store: qui trovi una mia intervista a riguardo.


Contenuto interessante? Condividilo ora!
Google+