L'esperienza più importante

kiss-kissA Radio Kiss Kiss ho realizzato alcuni sogni come quello di trasmettere in diretta nazionale o quello di parlare a un numero impensabile di persone in contemporanea: adrenalina pura. L'occasione è scattata nell'estate del 2015 con l'Hydrogen Festival: la serie di concerti dell'evento era annunciata come la migliore headline d'Europa. La radio ufficiale era proprio Kiss Kiss e chiesero a me di fare da voce ufficiale dell'evento per tutte le serate live. Lenny Kravitz, Damian Marley, Mark Knopfler, Anastasia, Noel Gallagher, Ben Harper, Chemical Brothers erano le star che avrei avuto come ospiti e che si sarebbero poi esibite davanti al pubblico che riempiva il parco di villa Contarini, a Piazzola sul Brenta. Inutile dirvi che questa esperienza mi ha fatto crescere molto: ho avuto modo di giocare in "serie A" dove ti accorgi che le cose sono ovviamente diverse. L'ambiente, seppur per un breve periodo, mi ha molto nutrito: i tecnici dalla sede di Napoli sono stati cordialissimi e con quell'accento che a me riempie il cuore. Ho conosciuto l'editore Antonio Niespolo e grazie a Danny Virgillo ho fatto parte di una squadra che porto ancora nel cuore.

Di Hydrogen Festival ne hanno parlato anche RadioSpeaker.it (sito ben noto a chi bazzica il mondo radio) e il mio giornale preferito.

Oggi Radio Kiss Kiss, secondo i dati di ascolto TER primo semestre 2018, è il network nazionale che cresce di più tutti: il 20%, con un ascolto, nel giorno medio, di circa 3 milioni di persone.

 


Contenuto interessante? Condividilo ora!
Google+